Shopping online? Ecco 7 consigli di cybersecurity

Segui questi 7 passi ed evita che le tue informazioni sensibili cadano nelle mani sbagliate.

 

Per fortuna, l’era dello shopping online ha semplificato la ricerca del regalo perfetto.

Ma prima di confermare l’ordine, verifica che i tuoi dati siano sempre protetti.

 

Salta la carta di debito

pexels-photo

Quando fai shopping online è meglio usare la carta di credito o servizi di pagamento come Paypal.

Questo perché la carta di debito è collegata al tuo conto corrente, quindi il rischio di essere derubato è maggiore.

Inoltre la carta di credito offre una maggiore protezione e meno responsabilità se una carta viene clonata.

 

Leggi anche: Cosa ci insegna “Mr. Robot” sulla sicurezza domestica

 

Compra solo su siti certificati

tablet-galaxy-white-blog

Prima di inserire qualsiasi informazione personale o finanziaria, controlla che il sito sia sicuro. Guarda l’url: se non vedi la “s” alla fine di “http”, allora il sito non è crittografato e i tuoi dati non sono protetti.

Tutti gli e-commerce certificati devono avere l’indirizzo che inizia con https.

 

Aggiorna il software

pexels-photo-239898

L’aggiornamento del software è il primo passo per proteggere i dati del tuo computer (e dello smartphone), ma molti rimandano e lo sottovalutano.

Gli aggiornamenti servono a migliorare la sicurezza e a combattere nuovi attacchi, che si sviluppano ogni giorno.

Ti sembrerà una procedura noiosa, ma ne vale la pena. Quindi la prossima volta che vedi un avviso di aggiornamento… fallo!

 

Leggi anche: 3 Modi per proteggere i tuoi dispositivi

 

Truffe via email

pexels-photo-30814

Le vacanze sono il periodo ideale per i truffatori per inviarti virus e malware sotto forma di offerta speciale.

Ecco perché non devi mai aprire l’email inviata da sconosciuti o che ti rimanda a un sito sospetto.

Un altro sistema che usano i cybercriminali è di inviarti un messaggio spacciandosi per la banca o la posta, dicendo che c’è un problema con il tuo account o con delle transazioni.

Chiama direttamente la banca o la posta per capire se è una bufala, e soprattutto non rispondere a queste email!

 

Leggi anche: Come non abboccare alle truffe online

 

Usa password complesse

startup-photos

Lo so, l’ho scritto decine di volte… Ma è davvero importante.

Se usi la stessa password per più account, aumenta il rischio di furto d’identità e di essere derubato.

Se vuoi essere a prova di hacker, usa un generatore di password e memorizza i vari account su un’app come 1Password, così li avrai sempre a portata di mano in modo sicuro.

 

Non dare informazioni extra

marketing-man-person-communication

Se l’indirizzo o il numero di telefono non sono obbligatori, non metterli.

Più informazioni darai, più sarai accessibile a un cybercriminale.

Se riesci, leggi sempre la privacy policy del sito per capire dove e come verranno condivisi i tuoi dati.

 

Leggi anche: 4 cose da non scrivere sui social media

 

Non usare il Wifi pubblico

pexels-photo-230544

Gli hotspot gratuiti sono una grande comodità, e gli hacker lo sanno meglio di te.

Le reti pubbliche infatti non hanno grandi protezioni, quindi tutte le informazioni che rilasci possono essere recuperate da altri dispositivi.

Ecco perché non devi usare il wifi pubblico per accedere alla tua banca o su Paypal!

 

Leggi anche: 10 app must have per la sicurezza del tuo iPhone

 

Spero che l’articolo ti sia stato utile!

Se vuoi installare un sistema di sicurezza integrato al tuo smartphone, chiamami allo 02 99105140, sono a tua disposizione.

 

Rispondi