Come prepararsi a un terremoto

Un terremoto è il risultato di un improvviso rilascio di energia nella crosta terrestre, che genera onde sismiche e una rapida agitazione della terra.

I terremoti colpiscono senza preavviso, in qualsiasi momento dell’anno, di giorno o di notte.

A livello locale, esistono dei sistemi di allarme che avvisano la popolazione poco prima che la terra inizi a tremare, così che possano cercare un riparo.

I terremoti però possono causare anche una serie di disastri naturali, tra cui:

incendi

allagamenti

frane e valanghe

tsunami 

Oggi voglio spiegarti come mettersi al sicuro in caso di terremoto. 

city-train-metal-public-transportation-large

Come prepararsi a un terremoto

Individua i punti critici della tua casa e fissa i mobili al pavimento e alle pareti, aiutandoti con delle viti e delle saldature.

Installa un rilevatore di inondazione e un rilevatore di fumo in caso di disastri correlati al terremoto.

 

Crea un piano di emergenza

E’ fondamentale sapere cosa fare in caso di emergenza e fare delle esercitazioni periodiche.

Ad esempio, tieni una torcia e delle scarpe robuste sotto a ogni letto, in caso dovessi scappare nel cuore della notte. 

Studia il percorso migliore e il ritrovo da raggiungere.

disasterkit

Prepara una borsa di emergenza da tenere all’ingresso, ecco cosa metterci dentro:

kit di pronto soccorso

acqua potabile (deve bastare per 3 giorni)

torcia con batterie di scorta

attrezzo multiuso

nastro adesivo

articoli per l’igiene personale

cellulare e carica batteria

mappa

copie di documenti personali (certificati di nascita, leasing, passaporti, polizze assicurative, tessera sanitaria…)

ricetrasmittenti

Le copie dei documenti ti sembreranno superflue, ma a posteriori ti torneranno utili in caso di rimborsi e/o permessi.

Durante il terremoto

Se ti trovi in casa o al chiuso, cerca rifugio sotto un mobile o un tavolo. Evita invece le finestre e i lampadari e tutti gli arredi fragili.

Non usare mai l’ascensore subito dopo un terremoto, perché sarà saltata la corrente.

Se invece ti trovi all’aperto, cerca uno spazio lontano da alberi, edifici e pali della luce.

Se sei in macchina, restaci, evitando ponti e cavalcavia. 

Dopo un terremoto, preparati per delle scosse di assestamento: evita le aree danneggiate e cerca di spegnere eventuali piccoli incendi. Il fuoco infatti è il pericolo più comune dopo un sisma.

 

 

Rispondi