Il peggior consiglio che hai mai sentito?

Un sacco di persone dànno dei pessimi consigli, ma spesso non ci sono conseguenze.

Un cattivo consiglio in cucina ti farà bruciare l’arrosto; se ti consigliano male in negozio, comprerai un abito che non fa per te; se ti consigliano un film che faceva schifo, avrai sprecato 10 euro o giù di lì.

Ma se ti consigliano male in fatto di sicurezza? Significa che puoi perdere soldi, oggetti di valore, avere la casa distrutta, subire un furto d’identità e mettere in pericolo la tua famiglia.

 Quando si parla di sicurezza, un cattivo consiglio diventa un disastro. Ecco alcuni dei peggiori che ho sentito:

 

Basta cambiare la password e sei a posto 

personalstatement

La maggior parte dei dispositivi sono concepiti per essere facili da usare, più che in un’ottica di sicurezza di navigazione. Ma dal momento che Internet e la sicurezza domestica vanno di pari passo, è importante proteggersi dagli hacker.

Per fare questo, usa delle password complesse e diverse per ogni canale. 

Per approfondire: Si può hackerare una casa?

 

Non serve che sia vero

fake-security-camera 

A volte basta una telecamera finta o un avviso “attenti al cane” o “area videosorvegliata” per allontanare i malintenzionati. A volte no. 

Da un punto di vista economico, i falsi prodotti di sicurezza domestica sono più interessanti, ma non ti offrono una reale protezione.

 

L’antifurto è solo per chi ha soldi da spendere

businessman-fashion-man-person-large

Chiariamo subito: un sistema di sicurezza valido è un investimento importante (anche da un punto di vista economico), ma può evitare situazioni molto spiacevoli (soprattutto economiche).

Inoltre, al giorno d’oggi, esistono sistemi di sicurezza per tutte le tasche, dài pure un’occhiata al catalogo online per farti un idea.

E se ancora non sei convinto/a, ti consiglio di leggere gli 8 miti da sfatare sugli antifurti.

E tu hai mai ricevuto un pessimo consiglio sulla sicurezza? Fammi sapere in un commento qui sotto.

Rispondi