Cosa fare se rubano nel tuo palazzo

Un furto con scasso è già un trauma per chi lo subisce, ma può essere spaventoso anche per l’intero condominio. Ecco le prime tre cose da fare:

 

  1. Dare una mano

elderly-neighbor

A seguito di un furto con scasso, i tuoi vicini sono probabilmente spaventati e sconvolti.

La loro casa è stata danneggiata e il loro senso di sicurezza è stato violato.

Ricorda loro che non sono soli, aiutali a ripulire e a riparare eventuali danni.

 

Se la loro proprietà è stata gravemente danneggiata, tu e gli altri vicini potreste fare una raccolta di fondi per contribuire a pagare le riparazioni e le sostituzioni.

Sia che rimangano a casa tua o nella loro, mantieni dei contatti frequenti. Anche se può sembrare poco, a volte la cosa migliore da fare è semplicemente far loro capire che ci sei.

 

  1. Parla con la tua famiglia
Family talking together

Family talking together

Se hai dei bambini, parla con loro su come si sentono in reazione al furto; possono essere preoccupati o possono chiedersi perché sia successo.

Cogli l’occasione per ricordare ai tuoi figli alcune regole base di sicurezza, come non aprire la porta agli sconosciuti e non far capire se sono da soli in casa.

 

  1. Aggiorna i sistemi di sicurezza di casa
Typing alarm code

Typing alarm code

Dopo un furto nel proprio condominio, è difficile sentirsi sicuri. Spesso i ladri tornano nelle case e nelle zone dove hanno avuto successo, quindi prendi le dovute precauzioni.

 

Inizia aggiornando le serrature delle porte: assicurati che i telai e le cerniere siano forti e che ci sia un catenaccio sulla porta d’ingresso; se tutte le serrature esterne hanno iniziato ad arrugginire, è il caso di cambiarle; assicurati che tutte le finestre si possano chiedere bene, anche se abiti ai piani alti.

 

Se non possiedi ancora un sistema di sicurezza, inizia a valutarlo in base al tuo budget.

Qui troverai alcune soluzioni interessanti.

 

Per approfondire: “Sensori d’accesso: come funzionano?” e “I 4 sistemi di sicurezza che servono al tuo condominio”

Rispondi